Navigation Menu+

Home alternativa

CHI SIAMO

Ci siamo detti “Basta, bisogna fare qualcosa!” e lo abbiamo fatto. Siamo un gruppo di amici, inizialmente otto “soci fondatori”, amanti della Natura e degli animali che hanno deciso di creare una Associazione di volontariato per poter agire legalmente in loro difesa.

Abbiamo pochissimi mezzi, ma ci diamo un gran daffare sacrificando il nostro tempo libero per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Il nostro motto è: “PICCOLA ASSOCIAZIONE, GRANDE IMPEGNO!!!”

NOVITA’ E APPELLI

Minù

Minù

Agosto 2021

Minù è arrivata da noi con qualche piccola medicazione da fare, et voilà, una settimana di controlli e si è rivelata una splendida, sanissima tricolore torbie che cerca una famiglia tutta per sé. Minù è ancora giovane e giocherellona, ma come indole è una gattina coccolona, è di una dolcezza unica ed ha trovato casa, speriamo per pochissimo tempo prima di trovarne una vera, nel recinto con Soffio (e adesso anche Gipsy) ed è riuscita ad insegnare a Soffio ad essere più paziente con l’uomo ed a conoscere la bellezza delle attenzioni.

Minù è straordinaria, venite a conoscerla.

Per conoscerla CHIAMATE PATRIZIA, tel. 335 251121

Andrea.

Andrea.

L’associazione tutta comunica con dolore che oggi, improvvisamente, è venuto a mancare il nostro socio e socio fondatore Andrea Legnani.

Silvestro

Silvestro

Aprile 2021

E’ arrivato Silvestro. Il nostro gatto Silvestro è un gattone Felv+ (leggi qui per sapere di cosa si tratta) che ne ha passate tante nella vita. Aveva le orecchie bianche, e come tutti i gatti con le orecchie bianche che non hanno una casa o qualcuno che possa metter loro la protezione solare, purtroppo alla fine ha dovuto subirne l’amputazione. E’ arrivato da noi stanco e magrolino, si è ripreso, lo abbiamo messo nel nostro recinto dei mici felv+ e, dopo un ambientamento fatto di un sacco di mugolii e prese di distanza, ha trovato la sua dimensione e vive sereno e rilassato. Certo, noi speriamo che possa trovare una bella famiglia tutta per sé, e quindi vi invitiamo a venirlo a conoscere per permettergli di farvi innamorare di lui.

Per conoscerlo CHIAMATE PATRIZIA, tel. 335 251121

Cappuccino

Cappuccino

Luglio 2021

Cappuccino è arrivato da noi, è uno splendido giovane gattone affettuoso, con le persone…

Eh sì, Cappuccino è adorabile con le persone ma ha un carattere dominante e un po’ prepotentello con gli altri gatti. Per poter far stare al sicuro lui e gli altri, ci siamo adoperati per realizzargli un recinto tutto per lui, ma ci si stringe il cuore a vederlo da solo, lui che sta tanto volentieri con le persone. Vorremmo tanto trovargli una bella famiglia e quindi vi invitiamo a venirlo a conoscere, a prendervi il vostro tempo con lui e innamorarvene.

Cappuccino vi aspetta.

Per conoscerlo CHIAMATE PATRIZIA, tel. 335 251121

 

Aperitivo fruttariano

Aperitivo fruttariano

DOMENICA 22 AGOSTO A PARTIRE DALLE 17

Un piccolo evento, gratuito, per stare insieme a parlare di gatti, progetti e visitare il rifugio, per motivi di sicurezza è assolutamente necessaria la prenotazione, numero massimo di partecipanti 10 più alcuni volontari.

Prenotare a Maria Pia Giommetti 3339329492

Vi aspettiamo!

Pidocchio

Pidocchio

19 luglio 2021

Pidocchio si era preso il suo tempo per salutare tutti, per farsi conoscere, per distribuire a più persone possibile l’amore che aveva ancora da dare e oggi se n’è andato, ha attraversato il ponte. Pidocchio lascia dietro di sé tanta tristezza tra i tanti volontari che l’hanno conosciuto perché era impossibile non volergli bene. E’ stato la mascotte della stanza riabilitazioni per i mesi in cui ha trovato la cosa più simile ad una famiglia che gli sia potuta capitare; è stato il nostro dolcissimo inciampo, che ci ha accompagnati per ogni singolo passo che facevamo nella stanza, ha fatto amicizia con Batuffolo, con Tom, con Santiago, con tutti i mici che ha avuto per compagni di viaggio. Ci mancherà tanto Pidocchio e sarà un monito per noi a cercare di fare sempre di più per permettere a voi che ci leggete e ci visitate di riuscire a conoscere i mici più bruttini, disabili, malati, senza una zampa o un occhio, perché tra questi si “nascondeva” Pidocchio, che non è riuscito a farsi scegliere per trovare una vera casa e una vera famiglia. Non era facile scegliere Pidocchio per il suo aspetto figlio di una vita faticosa, era impossibile non innamorarsi di lui una volta conosciuto davvero. E allora caro Pidocchio, grazie per tutto quello che ci hai dato, scusaci per non essere riusciti a farti conoscere come avresti meritato e non averti trovato una famiglia, e però ancora grazie, perché il ricordo di te ci aiuterà sempre di più a cercare di far conoscere a tutti i nostri ospiti, tutti i nostri ospiti, anche quelli meno appariscenti come te, ma con un cuore senza confini.

Ciao Pidocchio. Buon ponte. Ci mancherai tanto.

9 gennaio 2021

Quando Pidocchio si è fatto vedere per la prima volta vicino ad una abitazione, era messo davvero molto male. La famiglia che lo ha notato lo ha subito portato dal veterinario, ed è risultato Fiv+ (leggi qui per sapere di cosa si tratta), per cui non era possibile tenerlo con altri gatti. Ed ecco che è arrivato allo Scudo di Pan.

Pidocchio non è più giovane, ma è un gatto dal carattere meraviglioso, e si meriterebbe davvero una seconda occasione, magari da figlio unico, o assieme ad altri gatti Fiv positivi come lui.

Gina

Gina

7 marzo 2021

Gina è una gattina un po’ agée arrivata da noi questo inverno da Chianciano, era ospite di una colonia all’aperto in cui stava gravemente soffrendo il freddo. Ci è stato segnalato il suo caso da chi se l’è presa a cuore e l’abbiamo ospitata. E’ positiva alla Fiv e alla Felv (leggi qui per sapere di cosa si tratti) ed ha un temperamento tranquillo e coccolone. Sta ancora svolgendo tutte le visite mediche perché ce se ne si possa prendere cura con tutte le attenzioni possibili. E’ una signorina che avrebbe tanto bisogno di una famiglia tranquilla cui poter dimostrare il proprio affetto.

21 maggio 2021

Gina non ce l’ha fatta, ha passato con noi qualche mese al caldo, amata e coccolata, ha dedicato le sue fusa a chiunque si sia preso qualche minuto per farla sentire amata. Gina non era molto giovane e per un micio Felv+ che ha vissuto in colonia, ha dimostrato un grande carattere e una grande tempra. Arrivata da noi invece ha dimostrato anche tutta la sua dolcezza e affabilità, e tutto il suo bisogno di contatto. Abbiamo cercato di farla sentire a casa, in un’enorme famiglia fatta di tanti volontari che le hanno voluto bene ma preghiamo tutti quanti i lettori di considerare sempre che anche questi mici Felv+ sono meravigliosi e sanno dare più di qualunque altro micio: come se sapessero che il loro tempo potrebbe essere un po’ più breve, sono disposti a dare tutto a chi voglia loro bene. Gina con noi ha trovato sicuramente la sicurezza, l’affetto e la tranquillità di cui aveva tanto bisogno; li ha trovati nell’ultima parte della sua vita, per andarsene serenza, ma tanti altri mici Felv+ cercano la loro famiglia come lei, ed avete l’occasione di dare una casa e una famiglia a chi, pur avendone più bisogno, fa più fatica a trovarle.

Ciao Gina. Buon Ponte. Ci mancherai

Gina non è molto fotogenica, si muove per venire incontro e cercare carezze, molto meglio se la venite a conoscere di persona, è meravigliosa!

Le nostre Consulenti per la convivenza con il Gatto

Le nostre Consulenti per la convivenza con il Gatto

La nostra Presidente Maria Pia, sempre attenta al benessere degli animali e al continuo miglioramento del nostro rifugio, si è certificata Consulente per la convivenza con il Gatto (presso Miciolandia, referente italiano della International Society of Animal Professionals), acquisendo le  competenze per poter intervenire nelle situazioni di difficile convivenza tra l’uomo e il suo compagno felino con l’obiettivo di portare un miglioramento nella qualità di vita di entrambi.
Da questo momento Maria Pia Giommetti è la prima consulente in tutta la Toscana! Se hai problemi con il tuo gatto richiedi una consulenza, chiamala al 333 9329492 (dopo le 15)

Adesso possiamo contare anche sul prezioso supporto della nostra socia volontaria, balia e consulente per la convivenza con il gatto, Tiziana Galli. Lo Scudo di Pan ha la possibilità di affidarsi alla consulenza e alla sinergia di Maria Pia e Tiziana per il benessere dei propri ospiti e per aiutare chiunque abbia necessità di aiuto per capire meglio il proprio gatto e come interagire nel modo migliore con lui.

(altro…)

5×1000 allo Scudo di Pan ODV 2021

5×1000 allo Scudo di Pan ODV 2021

Mandare avanti un piccolo rifugio privato, gestito solo da volontari, senza alcun contributo pubblico, E’ PROPRIO UN’AVVENTURA!!!

Ogni giorno accogliamo, allattiamo, curiamo, sterilizziamo, nutriamo, coccoliamo… e troviamo casa a tanti amici bisognosi d’aiuto!

Lo Scudo di Pan è una piccola associazione che vive grazie al volontariato e all’aiuto di persone generose come te. Da 15 anni siamo impegnati a difendere la vita e i diritti degli animali abbandonati. Per proseguire, abbiamo bisogno del tuo aiuto!
E’ grazie al sostegno e alla fiducia che ci offrono le persone sensibili e generose, che possiamo portare avanti la nostra missione di soccorso a tanti piccoli sfortunati, combattendo e cambiando il loro destino di randagismo e di stenti.
Loro non possono ringraziarti, ma noi sì e lo facciamo con tutto il cuore…

Grazie a te finora siamo riusciti a fare tantissimo: cosa ci permetterai di fare donandoci il tuo 5×1000 quest’anno?

Nel 2020 abbiamo accolto 207 gatti (erano stati 178 nel 2019): 58 erano adulti, tra i quali 8 mici fiv/felv.
E abbiamo trovato casa a ben 186 amici, grandi (43 tra cui 5 fiv e 2 felv) e piccoli (149)!
Inoltre nutriamo e curiamo i nostri animali ospitati in sede, attualmente 82 gatti adulti e 17 cani…
Tutto questo è possibile grazie al tuo aiuto!!!

Permettici di proseguire con la nostra missione d’aiuto, assegna il tuo 5×1000 allo Scudo di Pan utilizzando il modulo delle dichiarazioni dei redditi: firma nella casella “Sostegno del volontariato” e indica il codice fiscale dello Scudo di Pan, che è 92049230516

Importante! La destinazione del 5 per mille non incide sul reddito: si tratta infatti di una quota delle imposte che comunque devi versare allo Stato. Il 5 per mille non incide in alcun modo sull’8 per mille destinato alle confessioni religiose, non sono in alcun modo alternative fra loro e pertanto possono essere espresse entrambe.

Sostenere Lo Scudo di Pan con il 5 per mille è facile e non costa niente!

Basta firmare nella casella “Sostegno del volontariato” del CUD, del modello 730 o del Modello Unico Persone Fisiche, e riportare nell’apposito spazio il codice fiscale de Lo Scudo di Pan, che è 92049230516. I fondi raccolti saranno utilizzati per sostenere le iniziative benefiche dello Scudo di Pan e per continuare la nostra opera a favore degli animali bisognosi. Grazie a tutti!

 

TUTTO IL VOSTRO AIUTO: quanto abbiamo ricevuto finora grazie al 5×1000 (file .pdf)

 

5×1000

Mimì

Mimì

22 Luglio 2018

Mimì avrebbe potuto facilmente avere una famiglia. E’ bella, Mimì, il suo pelo è soffice e folto, il suo sguardo intenso, dolce il suo carattere. Ma Mimì è risultata Felv positiva (leggi qui per capire di cosa si tratta), e le sue chance di adozione sono drasticamente diminuite. E’ arrivata da noi perché non avrebbe potuto convivere con altro micio sano, senza rischiare il contagio. Ma l’esperienza ci ha insegnato che esistono persone che non si lasciano spaventare da una patologia quando è il momento di adottare il primo gatto, e quelle che magari nel tempo hanno già scelto gatti con la Felv, e pensano di ampliare la loro famiglia. Cari amici già proprietari di felvini, contiamo su di voi per dare a Mimì una nuova casa!

Per conoscerla CHIAMATE PATRIZIA, tel. 335 251121

Febbraio 2021. “Sì sì, bella la neve eh, ma facciamo che io sto qui sopra dove hai spazzato”

Rubens

Rubens

13 Aprile 2013

Rubens è stato trovato che aveva pochi mesi in strada, ferito.
E’ stato curato da una brava persona, e dopo un mese ha avuto la fortuna di trovare una famiglia con giardino.
Fortuna breve… perché dopo un anno non lo volevano più!

E così Rubens è stato portato allo Scudo di Pan, dove una volta fatte le analisi è risultato positivo alla Fiv (leggete qui per saperne di più)… Adesso vive serenamente nel recinto gatti Fiv, dove resterà finchè qualcuno si innamorerà di lui e vorrà dargli una vera casa!

Rubens è bellissimo, dolce e coccolone con le persone, un po’ rustico con gli altri gatti. Ricordiamo che un gatto Fiv può vivere comunque a lungo, a contatto con tutti gli umani senza far male a nessuno. Se qualcuno volesse regalargli una nuova famiglia, può adottarlo, anche a distanza!
Vi aspetta!

Marzo 2021

Rubens purtroppo è un veterano dello Scudo di Pan, comincia ad essere qui da tanto tempo, e dire che è un micione affettuoso e simpatico, sta volentieri in braccio ed ha un temperamento tranquillo. Venitelo a conoscere, al rifugio cerchiamo di far stare il meglio possibile i nostri mici ma non riusciamo a dar loro le attenzioni che una vera famiglia invece potrebbe; sono tanti tanti i nostri mici. Aiutateci ad aiutarli. Rubens purtroppo nel tempo, nonostante noi d’estate apportiamo le schermature solari, ha sviluppato un tumore alle orecchie (se avete gatti con le orecchie bianche, fateci attenzione, mettete loro la protezione solare quando escono. Una famiglia può farlo, noi non ci riusciamo), è stato operato ed è in perfette condizioni, però questo brutto periodo glielo avremmo voluto tanto risparmiare. Rubens è stato bravo sia coi veterinari che in convalescenza, chissà, magari ha capito che lo stessimo aiutando, ma l’unico vero grande aiuto che possiamo dargli, è quello di trovargli una famiglia. Venite a conoscerlo. E’ ancora giovane, nonostante sia con noi da tempo, è affettuosissimo, ed è bellissimo.

Rubens è bravo a farsi nuovi amici, venitelo a conoscere, tra tanti amici, non è ancora riuscito a trovare la sua famiglia, potreste essere voi…

Rubens dopo aver subito l’operazione alle orecchie. Sta benissimo, ma vorrebbe tanto una famiglia tutta per sé

Heidi

Heidi

12 settembre 2018

Heidi è bellissima, con la sua sontuosa pelliccia color cipria e gli occhi verde/giallo.
Heidi è sorda.
Le piacciono moltissimo gli umani ma…si spaventa facilmente perché non sente arrivare animali e persone attorno a sé. Insomma Heidi va approcciata con rispetto alla sua disabilità, ci vuole tanta pazienza, un padrone quieto e una casa adatta alle sue esigenze, dove lei sia figlia unica e in totale sicurezza.

È veramente bellina e segue come un cagnolino!
Se state cercando una creatura dolce e bisognosa lei vi sta aspettando al rifugio, per favore venite a conoscerla!

Per conoscerla CHIAMATE PATRIZIA tel. 335 251121

Gli inizi sono stati un po’ faticosi, Heidi è sorda, ha avuto bisogno di qualche tempo per sentirsi al sicuro

Abbiamo scoperto la sua passione per il bricolage, ed eccola qui, la gattina che mette a posto gli attrezzi, mezza Giustina Aggiustatutto, mezza Marie Kondo

“Sì, sì, bravo Ciprì, fai stretching, io me ne rimango al caldo”

Heidi & Teo

TRIXIE

TRIXIE

17 Gennaio 2019

Trixie, Luna Tarta e Belen vengono dalla stessa colonia felina. Purtroppo sono risultate Felv+, quindi non avrebbero più potuto vivere in strada, col rischio di infettare altri gatti…e quindi eccole accolte allo Scudo di Pan, nel nostro apposito recinto.

1 Marzo 2021

Trixie è la nostra splendida tricolore calico. E’ una gattina di rara dolcezza, ancora molto giovane, ama giocare ma ha un temperamento tranquillo, è molto coccolona e sta volentieri in braccio a farsi accarezzare. Trixie è la più sveglia del recinto e nei tanti “mexican standoff” di fronte all’ultima ciotola libera, la risolve da par suo, con la zampina…Trixie aspetta la sua famiglia che le possa dare una casa e cui potrà dimostrare tutta la sua riconoscenza.

Venite a conoscerla, vi aspetta!

Qui sopra Trixie con Lapis (sul trespolo) e Dora

A destra, Daisy, Rossini, Taylor, Dora, Orso (poco dietro), Boris (sullo sfondo) e Trixie

Selvaggia

Selvaggia

 

22 Gennaio 2018

Selvaggia arriva allo Scudo di Pan oramai diverso tempo fa. Non è sola: arriva assieme ai suoi micetti e viene accolta nella speranza di riuscire a far adottare TUTTI loro. Le cose non vanno così. E’ facile per una famiglia decidere di portar via un cucciolo batuffoloso, meno facile che scelga invece una micia adulta e, diciamolo, un po’ diffidente. Così Selvaggia rimane al rifugio, mentre tutti i suoi micini trovano casa, ed il suo nome diventa un po’ il suo carattere: un po’ schivo, all’inizio, ma che si è addolcito piano piano, grazie alla costanza e alla pazienza dei nostri volontari, fino a tramutarla in una gatta mammona (come si evince dalle foto con la sua mamma adottiva/super-volontaria Patrizia).

 

14 Marzo 2021

Adottata! Selvaggia ha finalmente trovato la sua famiglia perfetta.

La piccola Selvaggia è uno dei nostri “successi” più grandi, una gattina inizialmente ben più che diffidente che siamo riusciti con tanta pazienza, coccole, attenzioni, a far crescere come una splendida gattina affettuosa e socievole e pronta per la propria famiglia. Era passato qualche anno, non è più una cucciola e non sapevamo se sperarci più, e invece oggi 14 marzo 2020, la sua bellissima nuova famiglia è venuta a cercarla e l’ha portata nella sua nuova casa dove starà benissimo. Ciao Selvaggia, buona vita!

“Ciao a tutti, sono Selvaggia e sono finalmente nella mia nuova casa nella mia nuova splendida famiglia. A saperlo, che si stava così, col cavolo che mi sarei fatta dare il nome Selvaggia…”

Selvaggia se n’è andata a casetta sua, ricordando di portare con sé il premio di nome meno azzeccato della storia, ma se l’era fatto mettere lei, eh!!!Noi non c’entriamo.

Cesare

Cesare

11 Luglio 2020

Cesare è un bellissimo gattone bianco maculato rosso. E’ Fiv+ (leggi qui per sapere di cosa si tratta) ed è arrivato allo Scudo di Pan nel giugno 2020. I suoi compagni di recinto sono molto amichevoli, quindi è stato accolto bene nel Recito Patrizia! Benvenuto!

14 Marzo 2021

Il soggiorno di Cesare allo Scudo di Pan è stato travagliato, ma fortunatamente non lungo e con un lieto fine. Cesare ha trovato la sua splendida famiglia ed i suoi nuovi amici gatti con cui passerà la sua vita. Ne ha passate tante, ha subito diversi interventi, ha avuto la pazienza di farsi curare ed accudire, e adesso passerà la sua breve convalescenza e la sua lunga vita con la sua nuova famiglia nella sua nuova casa.

Baffo, in primo piano, e Cesare.

Cesare ha passato un inverno un po’ complicato, i problemi agli occhi con i quali è arrivato lo hanno portato ad avere frequenti irritazioni. Col tempo i nostri veterinari sono riusciti a trovare la causa dei suoi problemi e “long story short” con un intervento complesso ma perfettamente riuscito, adesso Cesare si fa la sua convalescenza in cerca di coccole per compensare quel fastidiosissimo collare elisabettiano. Dai Cesare, è per il tuo bene.

Eccolo qui, Cesare nella suo nuova casa, sulla sua nuova compagna. Come vi sembra che stia?!

Ciao Cesare, è stato bello averti qui allo Scudo di Pan, è stato bello vederti riprendere dai tuoi problemi, ed è ancora più bello vederti, e saperti, al sicuro, coccolato e adorato nella tua nuova splendida casa.

Pino

Pino

Pino, il nostro gattone Fiv+ (leggi qui per sapere cosa significa) è arrivato da noi con il bacino rotto, probabilmente investito. E’ stato operato, ha superato la sua riabilitazione ma adesso nel recinto preferisce rimanere molto in disparte, non sappiamo se sia semplicemente un micio forastico o se sia soltanto spaventato dalla brutta esperienza che ha avuto; nel frattempo noi cerchiamo di farlo sentire al sicuro e di fargli conoscere, o ritrovare, la fiducia nell’uomo.

Benvenuto Pino

Per venire a conoscerlo, CHIAMA PATRIZIA, tel. 335 251121

Linguina

Linguina

(Leggete tutta la storia, fin oltre le foto, per una sorpresa…)

5 febbraio 2021

Linguina, la nostra meravigliosa Linguina, la vogliamo presentare con la sua nuova foto, perché questa è Linguina, una meravigliosa gatta dallo sguardo intenso, timida ma capace di aprirsi a chiunque le dimostri giusto pochi minuti di pazienza. Linguina non è sempre stata così bella, leggete la sua storia sotto. E’ la storia di una gattina dalla tempra d’acciaio, di tanti volontari che le hanno voluto bene, degli splendidi veterinari che se ne sono presi cura, la storia di una gattina che adesso cerca la sua casa per formare la sua famiglia speciale.

10 luglio 2020

La storia di Linguina:
Abbiamo trovato questa gattina randagia, molto bella per quanto selvatica. Una volta catturata e portata dal veterinario per essere sterilizzata, la dottoressa Paola Landini si è accorta che questa povera creatura ha subito un forte colpo, non si sa di che natura, al muso, provocando la frattura della bocca. La frattura non curata ha fatto sì che la gatta non possa quasi più aprire la bocca.
Abbiamo sentito un veterinario esperto in materia,il dottor Federico Vegni, della clinica Sant’Anastasio, il quale ci ha detto che non tornerà più del tutto normale ma con un intervento e fisioterapia le possibilità di migliorare la qualità di masticazione e quindi di vita della gatta sono molto alte. Ci piacerebbe far stare meglio la micia e ci sembra giusto intervenire viste le prospettive. I nostri volontari si impegneranno per far fare la fisioterapia essenziale per riprendere la mobilità di mascella e mandibola.
Vi terremo informati su tutto il percorso.
Se vi fa piacere aiutarci in questo progetto ogni soldino sarà utile anzi prezioso in questo periodo difficile, con tanti cuccioli, tanti abbandoni e tante difficoltà.

LINGUINA/AGGIORNAMENTO
Oggi Linguina è stata operata.
Due ore e mezzo di intervento.
Il dottor Vegni e tutto il suo staff sono soddisfatti, sono riusciti ad aprire la bocca e a rendere possibile il movimento di mascella e mandibola. Grande risultato per niente scontato. La micia resterà in osservazione alcuni giorni alla clinica Sant Anastasio di Arezzo, poi tornerà al rifugio per iniziare la fisioterapia.
Siamo al settimo cielo, e vogliamo ringraziare di cuore il bel lavoro dell’equipe medica e anche tutti coloro che hanno fatto donazioni per aiutarci a sostenere questo progetto per migliorare la vita a questa creatura
Grazie grazie grazie !

LINGUINA/AGGIORNAMENTO
Oggi siamo stati a trovare Linguina.
Tutto procede secondo i piani.
La dottoressa Laura Benedetti ci ha spiegato l’intervento e le difficoltà che ha comportato una situazione grave come quella che la micia aveva riportato con tanta professionalità ma anche tanta dolcezza.
Linguina sta bene, impaurita ma in ottime mani, accudita con tutte le attenzioni. Forza gattina! Tifiamo tutti per te.

LINGUINA/AGGIORNAMENTO
Linguina è tornata a casa (al rifugio).
Ancora un po’ sconvolta ma con grandi prospettive.
Mangia!!!!!!!!!
Grazie a tutti gli amici per il sostegno e le donazioni e grazie a tutti i veterinari per la professionalità e disponibilità
Forza Linguina, siamo tutti con te!!

 

Beh, non mi avreste dato una lira, vero?! Eccomi qui, il 5 febbraio 2021. Adesso che sto bene, mica ci sarebbe qualcuno che si ritrova un divano un po’ troppo grande che ha bisogno di essere occupato?

Eh sì, non pensavate che sarebbe stato possibile, vero?! Invece questa è la mia bellissima nuova casa, con la mia bellissima nuova famiglia, sul mio bellissimo nuovo pouf. Ciao volontari dello Scudo di Pan, grazie per avermi aiutato a trovare qualcuno di speciale con la pazienza di aspettarmi!

Proprio così, Linguina ce l’ha fatta, sabato 27 febbraio 2021 ha trovato la sua nuova famiglia che ringraziamo di cuore per aver voluto avere la pazienza di scegliere una gattina diffidente con gli estranei. La foto è del giorno successivo all’adozione: gliene bastava proprio poca di pazienza per sentirsi a suo agio.

L’adozione di Linguina è stato un momento emozionante per noi, è sempre toccante quando i mici più sfortunati riescono a trovare la loro famiglia speciale, ricordate, quando adottate un animale, di prendervi anche un po’ di tempo per conoscere quelli un po’ più bruttini, o sfortunati, quelli senza le orecchie o senza una zampa, quelli con un mantello banale o ipovedenti, o quelli che una storia difficile alle spalle e la bocca storta come Linguina, potrebbe essere proprio uno di quegli animali più sfortunati a rapirvi il cuore.

Linguina ADOTTATA!

Soffio

Soffio

Soffio è il nostro meraviglioso ultimo arrivo. E’ un bellissimo gatto giovane, di circa 3 anni, che purtroppo ha perso la propria padrona e senza di lei ha sviluppato uno spirito decisamente combattivo che non gli ha permesso di trovare subito una casa. Arrivato allo Scudo di Pan è stato preso in cura e sterilizzato, sta bene ma ha un temperamento che richiede un po’ di pazienza. Ha vissuto il primo adattamento in casa e adesso ha trovato spazio insieme ad Eddy, un gatto dolcissimo, nel nuovo recinto che abbiamo realizzato. Hanno tanto spazio, la loro bella cuccia climatizzata e tanto tempo perché Eddy insegni a Soffio a fidarsi delle persone. Siamo ottimisti, ci vorrà pazienza ma si calmerà, venite a conoscerlo, sta solo aspettando il suo umano speciale con cui abbandonare la diffidenza.

Benvenuto Soffio, ti troveremo presto una famiglia tutta per te.

Soffio nella sua casetta a febbraio 2021, appena trasferito. 

Maculino

Maculino

Maculino, il nostro supergattone pasticcere, che impasta la sua cuccina alla vista di chiunque gli sembri intenzionato a fargli una carezza, ha passato un 2020 molto tribolato, ha avuto una brutta crisi epilettica, ma quando sembrava che non ci fossero più speranze, ha dimostrato di che pasta è fatto ed oggi è aperta la sfida a chiunque a dire che potrebbe sembrare essere stato sul filo. Maculino si è ripreso alla grande, è tornato dalla sua Sibilla e questi due meravigliosi gattoni continuano ad essere i nostri amatissimi diabetici.

19 Gennaio 2018

Maculino viveva in una colonia, ad Arezzo.
stava molto male, poverino, quindi è stato prelevato dalla colonia per le analisi di rito.
il micio è risultato negativo a Fiv e Felv; i suoi sintomi derivavano invece dal diabete.
Poiché ha bisogno di insulina 2 volte al giorno non poteva tornare in colonia…quindi rimarrà presso Lo Scudo di Pan, dove avremo cura di fornirgli i medicinali e le attenzioni di cui ha bisogno.

Se vuoi conoscere Maculino lo troverai al rifugio, assieme a Sibilla, nel nostro reparto diabetici.

CHIAMA PATRIZIA, tel. 335 251121
Maculino ti aspetta!

Maculino e l’inseparabile Sibilla. Sfocati, che non stanno mai fermi…

Daisy

Daisy

Oggi 25 Gennaio 2021 Daisy ci ha lasciati. Daisy era una piccola e dolcissima gattina Felv+; arrivata da noi giovanissima si è subito fatta riconoscere per il suo carattere affettuoso e assertivo, pur essendo la più piccola ed esile, non si è mai fatta rubare un singolo croccantino. Daisy adorava il sole: anche in inverno, quando di solito passava molto tempo nelle casette climatizzate, al primo raggio compariva subito nei suoi solarium preferiti. Daisy probabilmente non ha mai saputo quanto sia stata importante per tutto Lo Scudo di Pan, ma da sola, piccola margherita tigrata con lo strabismo di venere, è riuscita a portare due volontari e il loro supporto, senza di lei non avremmo mai stretto amicizia con Dean e Nala @1bike1world, senza di lei i nostri banchini di natale sarebbero stati un po’ meno vari e colorati, senza di lei non avremmo conosciuto #almonature e la #fondazionecapellino, senza di lei non avremmo potuto entrare nel cuore della comunità di Hookii, senza di lei la sua amica Dora forse non si sarebbe mai aperta all’affetto dell’uomo. Piccola Daisy, non arrivavi a 2kg e guarda cosa hai fatto, tutta sola, per i tuoi amici Felv+ e per le centinaia di gatti e gattini che sono arrivati, andati ed arriveranno. Forse non saprai mai quanto hai fatto per quei due volontari ma speriamo che lo abbia capito da quello che hanno fatto per provare a starti il più vicino possibile il più a lungo possibile nel momento più difficile. Ci mancherai Daisy, ma sappi che anche se eri così piccola e non hai avuto una vita lunghissima, hai fatto così tanto e rimarrai per sempre nei nostri cuori. Buon ponte piccola Daisy, ciao Margheritina.

Grazie alla dottoressa Paola Landini per averla curata con tanto affetto e professionalità.

 

 

 

Aprile 2018

La dolce Daisy, la nostra margheritina, viene da una colonia, ed è arrivata assieme a quel coccolone-zampone di Finn. Come lui è felv+ (leggi qui per sapere cosa significa), per questo non potevano restare in strada.
Daisy è una gattina giovane, socievole e davvero molto dolce, uno di quei gattini dal pelo non appariscente, ma dal carattere che renderebbe felice anche il più burbero degli esseri umani…e sì, aspetta proprio te, per conoscerti, rubarti il cuore, e anche un pezzo abbondante di divano. Daisy cerca un’adozione in casa, e il suo umano del cuore.

Clio

Clio

Clio è una bella gattina tigrata senza un occhietto. E’ arrivata allo Scudo di Pan nel febbraio 2020 da una situazione difficile. Giovane mamma gatta nascostasi in uno scantinato, con un’infezione all’occhio, di grande tempra ma purtroppo i suoi cuccioli non ce l’hanno fatta. E’ stata trovata, con grande impegno e fatica catturata e portata da noi dove è stata curata e sterilizzata, le è stato salvato l’altro occhio, si è ripresa ma mantiene il suo caratterino schivo con l’uomo. Ha un buon rapporto con gli altri mici del recinto ed ha scelto la sua casetta preferita tra le tante a disposizione. Clio rimarrà con noi, è una gatta forastica, ma ha imparato i ritmi dell’uomo, non si spaventa, vive serenamente ed ha tanti nuovi amici. Se volete venire a conoscerla, vi farà l’occhiolino (…) ma sempre un pochino a distanza. Avrà qui da noi tutte le cure e l’affetto del mondo.

Il nostro calendario 2021

Il nostro calendario 2021

Beh, volete un 2021 migliore del 2020?

C’è un solo modo (oltre al rispettare le regole dettate dall’emergenza epidemiologica …):

ADORNATE LE PARETI DI CASA VOSTRA CON IL NOSTRO MERAVIGLIOSO CALENDARIO 2021!

Le foto sono quelle dei partecipanti al nostro concorso “Il mio gatto in copertina”, un sacco di cat-model!!!

Potete trovarlo qui:

  • Fido&Felix, in via XXV Aprile n.23
  • Parrucchiera “Cristina” in via Trento Trieste n.7
  • Parrucchiera “Immagine futura” in via Marco Perennio n.15/E
  • Veterinario Rossi-Andreoli, in via dante Alighieri n.74/2, Capolona
  • Veterinario Landini, via Anconetana n.29
  • alla nostra sede, in Località Scopetone n.40/D
  • presso i nostri banchini

 

Cherry

Cherry

La storia di Cherry
Trovata in un cassonetto, dentro un cestino di fragole, durante il lockdown, è stata salvata e scaldata. Purtroppo la piccola, bellissima gattina ha riportato quasi subito problematiche gravi, non si riesce a stabilire se neurologici o se legati al momento della caduta nel cassonetto ; fatto sta che la piccola non camminera’ piu’ con 4 zampine, perché paralizzata dal bacino alla coda, e, di conseguenza è anche incontinente. È stato un duro colpo sapere che la situazione sarà inreversibile per la balia Tiziana, che l’ha accudita con tutto l’amore e per tutti noi volontari che abbiamo fatto di tutto, ginnastica, fisioterapia e tutto quello che ci ha consigliato il dottor Vegni per poter cercare di recuperare la situazione. Non c’è speranza, nemmeno di un intervento, la micia resterà così.
Abbiamo deciso che Cherry rimarrà con noi al rifugio, amata e curata.Al momento, siccome è troppo troppo piccola, i pannoloni vengono tagliati su misura per lei.
Mangia tanto e gioca.
Ha superato di tutto, problemi respiratori compresi, la vita è stata pesante con lei. Continueremo a postarla per aggiornare la sua storia certi che tutti farete il tifo per questo scricciolo.
Speriamo che questa storia faccia capire l’importanza della sterilizzazione, l’orrore dell’abbandono e l’impegno di volontari, veterinari e balie.

CHERRY/AGGIORNAMENTI
cherry sta benone! E’ diventata star indiscussa del rifugio, tutti la cercano, tutti la vogliono coccolare!
Grazie al fratello super ingegnoso di una nostra volontaria stiamo mettendo a punto il prototipo per un carrellino, piccino piccino fatto su misura per lei.
Se volete vedere anche il video della terapia lo trovate sul nostro profilo Instagram .
Grazie a tutti coloro che hanno donato pannolini e ai veterinari che ci seguono durante il percorso.

Grazie grazie!

Lista acquisti Amazon

Lista acquisti Amazon

ABBIAMO CREATO UNA LISTA SU AMAZON PER POTER FARE DONAZIONI AL NOSTRO RIFUGIO, GRAZIE DI CUORE A TUTTI COLORO CHE DECIDERANNO DI STARCI VICINO, DI FARCI ARRIVARE QUALCOSA PER I NOSTRI OSPITI PELOSI!!!
è facile, clicca qui:

Romeo

Romeo

Romeo è il gattone capoccione del recinto, ci ha messo un po’ a ritagliarsi il proprio spazio tra i mici e alla fine ha trovato un posto per sé e la vicinanza dei mici meno giovani e confusionari, preferisce la compagnia di Dora, che anche lei fa le cose con i suoi tempi. Ha avuto qualche problema ai denti che ha necessitato di un viaggio dal dentista ed ora è in recupero in infermeria, un po’ intimorito, ma che non aspetta altro che qualcuno vada a chiamarlo per farsi incontro e chiedere di essere coccolato (soprattutto grattini sul testone).

Romeo ha fatto fatica inizialmente ad inserirsi con gli altri mici, ma non ha mai avuto paura dell’uomo, è sempre in cerca di attenzioni, dolcissimo, quando gioca è attento a non usare gli artigli, è uno splendido gatto tranquillo che meriterebbe tanto una casa e una famiglia tutte sue. La Felv spaventa tante persone, molto più di quanto dovrebbe, e Romeo rischia di non trovare una casa per sé per le paure ed i pregiudizi che la sua malattia porta con sé, ma Romeo sta bene, viene curato come ogni altro micio, e nella sua casa saprebbe dare tutto alla sua famiglia.

Novembre 2019.
E’ Felv+ (leggi qui per sapere cosa significa), quindi lo abbiamo accolto nel recinto Felvini. 

Benvenuto Romeo!!!

Ha un carattere stupendo, si merita una casa! Venite a conoscerlo, CHIAMATE PATRIZIA tel.335 251 121

Romeo al ritorno dal dentista. Anche i mici amano poco i dentisti, eh sì. Romeo è in convalescenza nel febbraio 2021 ma presto tornerà con i suoi amici Felv, sempre in attesa di una famiglia speciale che si innamori di un gatto speciale.

Polifemo

Polifemo

A-D-O-T-T-A-T-O!!!! Mitico!!! Una casa anche per lui!!

——————————————————————–

Polifemo è un gattone bianco e nero.
Ha un occhio solo, da qui il nome, quello del celebre ciclope.
Polifemo è Fiv+ e Felv+ (leggi qui per sapere di cosa si tratta).
Polifemo barcolla un po’ quando cammina.

La storia di Polifemo, detto Dondolino
È arrivato in pessime condizioni, cieco, ma sopratutto con un problema enorme di equilibrio e deambulazione. É stato trovato così, ciondolante in mezzo ad una strada, da qui nome e soprannome. È un gatto dolcissimo e fa una tenerezza indescrivibile; non fa più di un paio di passi, poi cade, si rovescia, sbanda di nuovo, quando è emozionato, perché lo coccoliamo, il problema è ancora più evidente, per trovare la ciotola con la pappa impiega sempre un po’. Attualmente è nostro ospite in una stanza da bagno con un altro micio. L’adozione per lui sarebbe un miracolo e anche se non ci arrendiamo mai e pensiamo sempre positivo, sappiamo che sarà molto difficile. In ogni caso è tranquillo e mangia tanto, abbiamo messo erba finta per non farlo scivolare e non gli facciamo mancare nulla, tante carezze incluse.
Volevamo farvelo conoscere perché è davvero specialissimo e siamo sicuri che vi piacerà tanto.
Continuiamo allo sfinimento a ripetere che la sterilizzazione è l’unico vero gesto per evitare abbandoni con conseguenti malattie e incidenti per tante povere creature innocenti.
Ringraziamo di cuore la dottoressa Paola Landini, la dottoressa Laura Andreoli e il dottor Nicola Rossi per aver fatto, e continuare a fare tutto il possibile per far star bene il nostro piccolo sfortunato ospite.

Polifemo è un gatto meraviglioso che non fa altro che cercare il contatto e fare le fusa.

Lapis

Lapis

Anche Lapis viveva per strada. Faceva parte di una colonia ma, sottoposta a visita medica, è risultata Felv+ (leggi qui per sapere si che si tratta), quindi non poteva essere lasciata sul territorio, onde evitare il contagio.
Lapis è davvero bellissima, con un musino adorabile.
Benvenuta piccina!

Aggiornamento Gennaio 2021.

La piccola (va beh, mica tanto piccola, sta sempre a mangiare) Lapis ha cominciato a fidarsi di noi, ci vuole sempre la ciotola piena per farsi cominciare ad accarezzare, ma poi si dimentica anche dei biscottini più buoni e vuole essere coccolata. Lapis ha solo bisogno di un po’ di pazienza, se avete qualche giorno per entrare nel suo cuore, lei entrerà nel vostro e, in onore alle sue dimensioni, ne occuperà un bel pezzo, che quando si costruisce un rapporto con un gattino che ha vissuto una vita dura, che lo ha reso diffidente, quel rapporto sarà molto più intenso del normale. Venite a conoscere la splendida Lapis, portate con voi calma e pazienza, e ve ne innamorerete!

Il sole è bello…

…molto bello…

…bellissimo!!!

Lapis, Trixie, Dora

Orso

Orso

Questo è Orso. E’ arrivato da noi nel marzo 2019: è felv+ (leggi qui per sapere di cosa si tratta), quindi è stato accolto nel nostro recinto felvini. Oggi Orso nel recinto spadroneggia, facendo coppia fissa con il suo grande amico Rossini (che purtroppo è venuto a mancare nel febbraio 2020). Venite a conoscerlo!

Orso & Rossini

Ice

Ice

Ice è un bellissimo gattone bianco e rosso, arrivato da noi nel febbraio 2019. E’ Fiv+ (leggi qui per sapere di cosa si tratta).

E’ arrivato da una situazione difficile, dove tanti gatti si trovavano in condizioni precarie a livello sanitario ed alimentare. Ice aveva però un bel carattere fin da subito, è socievole, calmo, un gatto dal ritmo compassato che vuole tante coccole e spera tanto di trovare una famiglia che si innamori di lui e gli dia la bella casa che merita. Venite a conoscerlo allo Scudo di Pan.

Tanti buoni motivi per sterilizzare i mici di casa

Tanti buoni motivi per sterilizzare i mici di casa

Ogni giorno nascono moltissimi cuccioli di gatto. Alcuni sono fatti nascere intenzionalmente, la maggior parte invece nasce da animali fertili randagi o casalinghi lasciati liberi.
Il numero dei gattini è molto maggiore rispetto alle famiglie disposte ad ospitarli e ogni anno, per i rifugi si pone il problema dell’abbandono, “soluzione” comune quanto illegale; molta gente abbandona i cuccioli pensando che qualcuno li raccoglierà oppure che possano sopravvivere procacciandosi il cibo da soli. In realtà quasi sempre li attende una morte crudele, per fame, malattia, freddo, incidente stradale.
Quelli che sopravvivono continueranno a riprodursi, aumentando il fenomeno del randagismo.

tanti.jpg leggi tutto…

Altri problemi

Altri problemi

COSA FARE IN CASO DI PUNTURA DI INSETTO?

Le punture d’insetto a volte causano nei cani e nei gatti una sintomatologia che mette in grave allarme i proprietari. L’animale incomincia improvvisamente a gemere ed a sfregarsi il muso, che nel giro di pochi minuti si gonfia a tal punto da rendere l’animale irriconoscibile e da ridurre gli occhi a due sottili fessure. Si tratta di attacchi allergici provocati dalle sostanze tossiche prodotte da ragni, api e calabroni. In rari casi l’edema può estendersi alla bocca, alla laringe ed alla faringe causando delle difficoltà respiratorie a volte con conseguenze drammatiche. Se si riesce ad individuare il luogo preciso della puntura occorre controllare che non vi sia rimasto infisso il pungiglione, che di dovrà rimuovere con una pinzetta. Sul luogo della puntura applicare del ghiaccio o compresse di acqua fredda. La terapia per via generale è basata sulla somministrazione di cortisone per mezzo di un’iniezione sottocutanea. In assenza di miglioramenti la terapia può essere ripetuta dopo 8-10 ore. Nella maggior parte dei casi la sintomatologia scompare dopo 24 al massimo 36 ore, in ogni caso è bene contattare contattare il veterinario.
spazio2.gif
COME CURARE USTIONI E SCOTTATURE?

Nei cani e nei gatti le ustioni possono essere causate da incidenti domestici: contatto con acqua, caffè od olio bollenti e da eccessiva esposizione al calore del phon dopo i lavaggi. Frequentemente nei gatti randagi, l’ustione è provocata dal passaggio degli animali su parti surriscaldate delle automobili. La gravità delle ustioni si valuta in base alla loro estensione e profondità. Nelle ustioni superficiali il pelo appare bruciacchiato e la cute è arrossata e coperta di vescicole (rigonfiamenti dell’epidermide pieni di liquido chiaro) a cui fanno seguito delle croste. In questi casi è opportuno applicare immediatamente sulla lesione dell’acqua fredda o delle compresse di ghiaccio per una ventina di minuti ed in seguito applicare un’apposita pomata contro le bruciature. Le ustioni profonde sono caratterizzate dalla sofferenza degli strati più profondi della cute che appare erosa e di colorito nerastro o biancastro a causa della morte dei tessuti. In questi casi occorre detergere la lesione usando abbondante acqua fredda, spruzzata con siringhe, precedentemente bollita e ricoprirla con garze sterili in attesa dell’assistenza veterinaria che va ricercata con la massima urgenza.
spazio2.gif
COSA FARE SE HA LE CONVULSIONI?

Le convulsioni nel cane e nel gatto sono causate da improvvisi e repentini disturbi dell’attività cerebrale e si presentano con contrazioni e tremori che interessano tutto il corpo. Durante gli attacchi convulsivi, che possono durare da pochi secondi a qualche minuto, gli animali oltre ad essere incoscienti possono perdere feci ed urina. Le crisi possono presentarsi una sola volta nella vita o ripetersi con una frequenza variabile da poche volte l’anno a molte volte in un giorno a seconda delle cause che possono essere molte: disturbi genetici, metabolici, malattie infettive o congenite. La comparsa di un attacco convulsivo rappresenta sempre un fatto drammatico per i proprietari che ne restano molto impressionati. Occorre restare calmi poiché nella maggior parte dei casi la crisi cessa spontaneamente. Si devono allontanare dall’animale tutti gli oggetti che potrebbero ferirlo e coprirlo con una coperta evitando di fare rumore per non aggravare il suo stato psichico. Non bisogna scuoterlo, ma occorre parlargli a bassa voce con dolcezza. La terapia degli attacchi convulsivi richiede sempre l’intervento del veterinario, solo nei rari casi in cui la crisi non accenna a fermarsi ed il medico non può intervenire prontamente è necessario praticare del sedativo per via sottocutanea.
spazio2.gif
COSA FARE IN CASO DI COLPO DI CALORE?

Nei cani e nei gatti i colpi di calore si verificano soprattutto quando vengono lasciati in ambienti chiusi e poco ventilati come un’autovettura in sosta durante le giornate estive o, per quanto riguarda i cani, quando vengono sottoposti a sforzi eccessivi (corse dietro veicoli o biciclette) in giornate particolarmente calde. I nostri animali non possono contrastare l’aumento della temperatura corporea attraverso il sudore come fa l’uomo, l’unico mezzo a loro disposizione è l’aumento della frequenza respiratoria che però in molti casi non è sufficiente. Quando si trova chiuso all’interno dell’auto incomincia ad avere caldo, si agita e si sente soffocare, le mucose paonazze, gli occhi fuori dalle orbite, la lingua a penzoloni, il suo respiro sempre più affannoso surriscalda l’aria nell’abitacolo e consuma l’ossigeno presente: la morte è per asfissia. Occorre intervenire tempestivamente con impacchi di acqua gelata sulla testa ed immergere tutto il suo corpo in acqua fredda per cercare di riportare la temperatura a valori normali. Ci si deve recare immediatamente dal veterinario e nel frattempo iniettare per via sottocutanea dei corticosteroidi per contrastare il collasso cardiocircolatorio. Un’importantissima raccomandazione al fine di prevenire questi incidenti è quella di non lasciare mai gli animali in macchina nei mesi caldi, o almeno parcheggiare all’ombra e con i finestrini aperti non lasciandoli a lungo e di non sottoporli mai a sforzi eccessivi nelle giornate estive.
spazio2.gif
COSA FARE IN CASO DI CONGELAMENTO?

I cani ed i gatti essendo dotati di pelo, sono piuttosto resistenti alle basse temperature. Se però sono bagnati si possono verificare dei danni all’organismo; quindi le cadute in laghetti o stagni o le lunghe permanenze nella neve possono essere pericolose per i nostri amici. La temperatura corporea si abbassa pericolosamente e se non viene riportata a valori normali in breve tempo possono essere compromesse le attività vitali con rischio di vita. Alcune aree del corpo possono andare incontro a congelamento: le parti più colpite sono le orecchie, la coda, gli arti e gli organi genitali in quanto sono meno protetti dal pelo ed hanno un maggior scambio di calore con l’esterno. La zona colpita è insensibile e può apparire di colorito scuro a causa della mancanza di circolazione sanguigna e della morte dei tessuti. Si deve immediatamente intervenire da una parte riscaldando l’organismo e dall’altra tentando di ripristinare la circolazione nella zona colpita da congelamento. Si deve trasportare l’animale in un ambiente caldo, avvolgerlo in una coperta e riscaldarlo con delle borse dell’acqua calda. Se misurando la temperatura rettale si dovesse osservate ipotermia (36-37 °C) si deve immergere lo sfortunato amico in una vasca con acqua calda e poi asciugarlo accuratamente con phon. Sulla parte congelata si deve applicare del calore umido, come ad esempio degli stracci inumiditi con del vapore. Si deve agire con delicatezza senza sfregare i tessuti per non creare danni e non si deve applicare alcun farmaco prima dell’arrivo del veterinario.
spazio2.gif
COSA FARE IN CASO DI ANNEGAMENTO?

I casi di annegamento nei cani e nei gatti non sono molto frequenti , in quanto sanno nuotare istintivamente. Può accadere però che un animale cadendo in acqua subisca dei traumi che gli rendono impossibile il nuoto o, ancora, che non riesca ad uscire dall’acqua e si sfinisca finendo con l’affogare, come accade a quei soggetti che cadono nelle piscine o nei corsi d’acqua con forti correnti e argini molto ripidi. La prima cosa da fare è quella di allontanare l’acqua presente nei polmoni. Se si tratta di un gatto o di un cane di piccola taglia l’ideale è metterlo a testa in giù sollevandolo per gli arti posteriori comprimendo con una mano il torace per 2-3 secondi più volte per facilitare la fuoriuscita dell’acqua. Nei cani di grossa taglia deve essere effettuato lo stesso massaggio, utilizzando entrambe le mani, mentre sono sdraiati su di un lato con la testa tenuta più bassa del corpo. La ripresa della respirazione è segnalata dalla comparsa dei movimenti respiratori e da colpi di tosse. Se non si dovessero verificare occorre praticare la respirazione artificiale in attesa dell’intervento del veterinario.
spazio2.gif
COSA FARE IN CASO DI FOLGORAZIONE ELETTRICA?

La curiosità e la tendenza a rosicchiare tutto ciò che trovano, fanno si che i cani ed i gatti, in particolare se cuccioli, corrano spesso il rischio di venire a contatto con fili elettrici e prese di corrente che purtroppo non sempre sono adeguatamente protetti. Nella maggior parte dei casi le lesioni sono localizzate a livello del cavo orale e si presentano come ustioni, mentre gli effetti del passaggio dell’elettricità nell’organismo si manifestano con shok, diminuzione della pressione sanguigna, alterazione dell’attività cardiaca e perdita di coscienza. Se uno dei nostri amici ha subito uno shok elettrico la situazione è grave e occorre agire tempestivamente. La gravità dei sintomi generali dipende dall’intensità e dalla durata della scossa: l’animale può presentare contrazioni muscolari, convulsioni, fibrillazione cardiaca, edema polmonare e stato di incoscienza. Se il soggetto non dà alcun segno di vita occorre praticare il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale in attesa dell’intervento del veterinario.
spazio2.gif
COSA FARE IN CASO DI PROLASSO?
Nei cuccioli e nei gattini può verificarsi il prolasso del retto che può essere di natura congenita o conseguente a gravi forme di diarrea. A livello dell’apertura anale è possibile osservare un tratto di mucosa intestinale, di varia lunghezza a seconda della gravità della lesione, che protende all’esterno. In questi casi bisogna astenersi da qualunque intervento, ma coprire la parte con una garza sterile e rivolgersi immediatamente al veterinario.

Torna alla pagina principale

spazio2.gif

Realizzato interamente dal GRUPPO BAIRO Onlus

COME AIUTARCI

Lo Scudo di Pan è nato dal sogno di pochi amici amanti della Natura e degli animali che decisero di creare una Associazione Animalista di volontariato per poter agire legalmente in difesa dei più deboli, senza grandi disponibilità economiche e senza una struttura adatta per accogliere al meglio gli animali randagi o abbandonati.

Dal lontano 2006 ad oggi …

CONTATTI

DIREZIONE:

Maria Pia Giommetti – cell.  333 9329492 (dopo le 18)
direzione@loscudodipan.org

INFORMAZIONI:

Laura Pecorai – cell.  339 3316079
info@loscudodipan.org

ACCETTAZIONE ANIMALI E ADOZIONI:

Maria Pia Giommetti – cell.  333 9329492 (dopo le 18)
Patrizia Bimbocci – cell. 335 251121

CAT & DOG SITTER A DOMICILIO:

Maria Pia Giommetti – cell.  333 9329492 (dopo le 18) 
direzione@loscudodipan.org

GESTIONE WEBSITE E APPELLI FACEBOOK:

Lisa Bidini & Claudia Testini 
info@loscudodipan.org

La SEDE UNICA de Lo Scudo di Pan si trova  in Loc. Scopetone, 40/D – 52100 Arezzo
Orari di apertura al pubblico: dal lunedì al sabato 9-12  /  domenica 9-12