Navigation Menu+

Sterilizzazione

Tanti buoni motivi per sterilizzare i mici di casa

Ogni giorno nascono moltissimi cuccioli di gatto. Alcuni sono fatti nascere intenzionalmente, la maggior parte invece nasce da animali fertili randagi o casalinghi lasciati liberi.
Il numero dei gattini è molto maggiore rispetto alle famiglie disposte ad ospitarli e ogni anno, per i rifugi si pone il problema dell’abbandono, “soluzione” comune quanto illegale; molta gente abbandona i cuccioli pensando che qualcuno li raccoglierà oppure che possano sopravvivere procacciandosi il cibo da soli. In realtà quasi sempre li attende una morte crudele, per fame, malattia, freddo, incidente stradale.
Quelli che sopravvivono continueranno a riprodursi, aumentando il fenomeno del randagismo.

tanti.jpg leggi tutto…

USL8 Arezzo – Campagna per la sterilizzazione dei gatti

La sterilizzazione è l’unico modo per prevenire la crescita smisurata del numero di animali presenti nel territorio e, di conseguenza, il randagismo.

Voler ben agli animali non significa lasciarli al loro destino, senza controllo. L’amore e la cura degli aretini è risaputa e nota, ma senza un adeguato controllo, sia per gli animali randagi che per quelli “domestici” che per buona parte del loro tempo sono liberi, si possono creare anche degli squilibri nel territorio. Basta pensare che nel comune di Arezzo ci sono 8.000 cani ed altrettanti gatti (e forse anche più).

leggi tutto…

Perché sterilizzare una gatta?

Una gatta raggiunge la maturità sessuale a circa 6 – 10 mesi; da quel momento in poi va in calore 2 volte all’anno (solitamente in autunno e primavera), e dopo una gestazione di circa 60 giorni partorisce 3-4 gattini.
Lo schema illustra cosa succede dopo soli 16 mesi di libera procreazione (considerando solo 2 femmine a parto)…
Si calcola che una gatta non sterilizzata e la sua prole potrebbero procreare circa 420.000 gatti in 7 anni! leggi tutto…