gattinoHai deciso di prendere con te un gattino, complimenti!

È l’inizio di una splendida amicizia che durerà per i prossimi 10/15 anni. Al momento in cui decidi di accoglierlo in casa, stai assumendo il ruolo di sua madre e diventi responsabile della sua sicurezza; il cucciolo si rivolgerà a te per trovare la protezione e la sicurezza che gli sono necessarie per crescere sano ed equilibrato.

spazio2.gif

Una nuova casa

Il gattino ha appena cambiato ambiente, è disorientato ed è importante agire con dolcezza; perché si senta sicuro fin dal suo arrivo ha necessità di soddisfare i suoi bisogni principali: cibo, sonno, pulizia e gioco.
La fase decisiva per l’educazione del gattino va dalla nascita fino ai 6 mesi; durante questo periodo la mamma gatta è una figura fondamentale perché la maggioranza dei comportamenti viene acquisita fin dall’età di 3 mesi. Anche tu con i tuoi insegnamenti darai un contributo importante alla sua educazione ed eventualmente potrai correggere alcuni comportamenti.

spazio2.gif

La cesta
Morbida ed accogliente, deve diventare il suo punto di riferimento. Durante le prime notti non cedere alla tentazione di andare a prenderlo, anche se piange; in meno di una settimana si sarà abituato a dormire lì. È molto importante non svegliarlo continuamente durante il sonno.

spazio2.gif

Il gioco
È fondamentale per il gattino, perché è l’attività attraverso cui socializza, scopre l’ambiente che lo circonda e sviluppa le sue capacità fisiche. Durante le zuffe il micio subisce ed impartisce morsi e graffi che gli permettono di imparare a misurare l’intensità dei gesti.

spazio2.gif

La pulizia
Il gattino impara a usare la lettiera a partire da 6 settimane di vita. Normalmente è la madre che gli insegna questo comportamento, ma se così non fosse, basteranno alcuni accorgimenti per istruirlo. Metti il gattino nella lettiera, scava un buco con le sue zampette e insegnali a ricoprire gli escrementi; basterà ripeterlo un paio di volte e imparerà come fare.

spazio2.gif

Le fasi della crescita

Da 1 a 4 mesi
Il gattino cresce velocemente; diminuisce la capacità di digerire il latte, scompare l’immunità trasmessa dalla madre, nascono i primi dentini da latte.

Da 4 a 12 mesi
E’ una fase di consolidamento: crescono i denti definitivi, si sviluppano le capacità digestive, si fortificano le ossa.

spazio2.gif


L’alimentazione

Anche se è un carnivoro stretto, il gattino non deve assumere troppa carne; allo stesso tempo i resti della tavola non sono adatti ai suoi bisogni perché potrebbero esserci delle carenze nutrizionali importanti e dannose per la sua crescita. Inoltre se il gattino identificherà il tuo cibo con quello della ciotola, verrà continuamente a chiedere sotto il tavolo durante i pasti.
Le ghiottonerie e i piattini “speciali” vanno riservati a rarissime occasioni, se non volete che poi non mangi più il suo solito cibo.
Per ulteriori informazioni leggi la sezione alimentazione.

spazio2.gif

Dal veterinario

L’eliminazione dei parassiti
I gattini sono molto più ricettivi degli adulti ai parassiti interni (vermi e protozoi) ed esterni (pulci, zecche, rogna dell’orecchio, tigna); inoltre possono prendere i vermi già nell’utero materno e durante l’allattamento, perciò è necessario una pronta sverminazione già quando hanno 14 giorni.
Anche i gatti adulti possono prendere i vermi mangiando piccoli mammiferi, lumache e addirittura ingerendo mosche o pulci o interiora crude.
Il veterinario saprà consigliare i trattamenti necessari.

La sterilizzazione
Può praticarsi dall’età di 5-6 mesi. Ci sono tanti importanti motivi per scegliere di far sterilizzare il micio: ne parliamo diffusamente nella sezione sterilizzazione.

I vaccini
La vaccinazione è indispensabile perché lo protegge e previene le malattie.
Le malattie per le quali si può vaccinare sono quelle provocate da Herpes virus, Calicivirus, Clamydia (le cosiddetti malattie influenzale del gatto) e la Leucemia felina.
Lo stile di vita del tuo gatto indicherà al veterinario il migliore programma vaccinale.
Ulteriori dettagli nella sezione vaccinazioni.

spazio2.gif

Emergenza allattamento e svezzamento
Capita purtroppo spesso di trovare dei gattini orfani o abbandonati ancora non svezzati: in questi casi bisogna sostituire la mamma gatta e ricorrere all’allattamento artificiale; si effettua con un apposito biberon per gattini, servendosi di un latte specifico SOSTITUTIVO DEL LATTE MATERNO facilmente reperibile in farmacia o nei negozi di animali. Il latte dovrà essere somministrato riscaldato ad una temperatura di circa 38° C. Per allattarlo, prendete delicatamente il collo del gattino avvicinandolo alla tettarella con movimento lento e senza spaventarlo, esercitate una lieve pressione sul biberon in modo da fare uscire lentamente il latte. Generalmente la dose giornaliera da somministrare è di 13 ml nella prima settimana ogni 100 grammi di peso del gattino, nella seconda settimana la dose diverrà di 17 ml, nella terza 20 ml e nella quarta 22 ml.
Le quantità suddette dovranno essere ripartite in 4 – 5 pasti al giorno , tranne la prima settimana di vita in cui i gattini devono essere allattati ogni 3 ore circa (anche la notte).
Mamma gatta allatta i gattini generalmente per una cinquantina di giorni. Lo svezzamento inizia solitamente a partire dalla terza – quarta settimana di vita. Si può iniziare ad alimentare i piccoli con cibo diverso dal latte materno usando del latte commerciale per gattini somministrato con un cucchiaino. Dopo pochi giorni si può aggiungere un po’ di cibo umido per gattini in crescita, oppure degli omogeneizzati a base di pesce o carne (2 parti di cibo più una parte di latte o acqua).
Riscaldare appena il cibo e metterlo in una ciotola poco profonda, a volte i piccoli vanno incoraggiati spalmandogli un po’ di pappa sulle labbra, facendo attenzione a non farlo entrare nelle narici.
Appena i micetti avranno imparato a mangiare da soli, toglietegli gradatamente l’acqua o il latte dalla miscela. Lo svezzamento si completerà intorno alle 6 – 8 settimane, ma è comunque consigliabile somministrare il cibo per gattini fino a 9 mesi di età.

spazio2.gif


Dati fisiologici del gatto

Gestazione: 58 – 68 giorni
Nascita: da 3 a 5 gattini
Svezzamento: inizia a 20 giorni di età
Apertura orecchie ed occhi: a circa 10 giorni di età
Dentizione: Primi denti da latte a 2-3 settimane
Ad 1 mese e mezzo tutti i denti di latte sono presenti (26 denti)
I primi denti permanenti da 3 mesi e mezzo a 4 mesi
Tutti i denti adulti presenti a 5 mesi (30 denti).
Pubertà: 4-6 mesi
Crescita: fino a 13-15 mesi
Durata di vita: 12-17 anni
Calore: più estri (calori) in una stagione
Sterilizzazione: a partire dall’età di 5-6 mesi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com