Sibilla e il fratellino Cheope furono accolti nella casa-rifugio de Lo Scudo di Pan di Capolona nel novembre del 2006. Poco tempo dopo, vennero una sera due giovani amici da Arezzo, che convivevano in un appartamento e che desideravano adottare un micio. Furono subito attratti dalla bellezza dei due fratellini, e quando seppero i nomi che Lo Scudo aveva dato loro, rimasero addirittura ammaliati. Uno dei due infatti era appassionato di storia egizia, e adottò immediatamente Cheope, che porta il nome di un famoso Faraone. L’altro ragazzo invece stava scrivendo un racconto dal titolo “Sibilla” e volle assolutamente portare a casa la gattina omonima: quando si dice il caso! Così i due fratellini andarono a vivere assieme sotto lo stesso tetto con due entusiasti amici: sembrava proprio una adozione a prova di bomba. Ma così non è stato.

Alla fine di ottobre dell’anno successivo, il 2007, uno dei due ragazzi telefonò in sede dicendo che non potevano più tenere Cheope e Sibilla perché un terzo amico era andato a vivere con loro, nello stesso appartamento, ed era allergico al pelo del gatto. Fu così che i fratellini tornarono a Capolona, di nuovo ospiti della nostra casa-rifugio. Cheope viene riadottato nel 2012, dopo cinque anni, e gli auguriamo che sia la volta buona. Nel febbraio del 2013 la buona sorte è toccata anche alla dolce Sibilla, che una brava famiglia ha portato con sé!

SIBILLA

CHEOPE

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com