Per mantenere il pelo brillante basta strofinare con uno straccio di cotone imbevuto in una soluzione al 50% di aceto ed al 50% di acqua tiepida: l’acidità dell’aceto gioverà alla pelle (il cui pH è appunto acido) ed avrà anche un’azione decongestionante. State attenti ad evitare gli occhi!

spazio2.gif

Se il micio ha gli occhi cisposi o lacrimosi, provate a fare un impacco decongestionante con un batuffolo di cotone imbevuto di infuso di camomilla tiepida. Se il problema non si risolve potrebbe trattarsi di congiuntivite: rivolgetevi al veterinario che vi darà il collirio adatto.

spazio2.gif

Per prevenire le occlusioni intestinali dovute all’ingestione di pelo, frequenti per i gatti a pelo lungo, si può aggiungere un cucchiaino al giorno di olio d’oliva al cibo umido (magari abituandoli al gusto poco alla volta); anche l’aspetto del pelo ne guadagnerà. Naturalmente il mantello va spazzolato regolarmente anche per prevenire i fastidiosi nodi.

spazio2.gif

Il gatto adora affilarsi le unghie sul divano? Per disabituarlo rivestite la zona preferita con della carta stagnola, e avvicinate al divano il suo giusto gratta-unghie, finché non si sarà abituato ad usarlo. Se il gatto insiste, lo si può dissuadere spruzzandogli addosso un po’ di acqua; ci vuole un po’ di pazienza…

spazio2.gif

Se i gatti del vicinato lasciano in giardino delle “spruzzatine” maleodoranti per segnalare il loro passaggio, si può provare a irrorare con l’apposito repellente oppure con succo di cipolla centrifugata. Non cercare mai di rimuovere l’urina con l’ammoniaca, si otterrebbe il risultato opposto, lavate invece con acqua e aceto.
spazio2.gif

Per eliminare l’odore di urina da indumenti o tessuti si mettono in ammollo con una tazza di aceto, poi in lavatrice con un lavaggio normale con il detersivo.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com