La toxoplasmosi è una malattia provocata da un protozoo che può essere talvolta eliminato dall’intestino del gatto insieme alle feci, quando il gatto mangia carne cruda oppure piccoli mammiferi o uccelli infetti. Dopo che il gatto si è infettato avviene una moltiplicazione di questo parassita nel suo intestino e successivamente una eliminazione con le feci che dura circa un mese. È comunque raro che una persona prenda la toxoplasmosi direttamente dal gatto, perché una volta che il parassita viene eliminato con le feci, richiede almeno 24 ore prima di diventare infestante per l’uomo o per animali. Se il gatto va fuori è possibile che sotterrando le feci nell’orto contamina gli ortaggi e per questo motivo è sempre buona abitudine lavare molto bene le verdure. Se invece il gatto vive in casa , la cassetta deve essere pulita tutti i giorni perché non ci sarà tempo per il toxoplasma di invecchiare 24 ore prima di diventare infettante. Però attenzione al gatto dal pelo lungo o al gatto obeso perché non riescono a pulirsi bene da soli la zona dell’ano.
Se il gatto vive esclusivamente in casa e non viene abituato a mangiare carne cruda non può prendere la toxoplasmosi. L’uomo può infettarsi mangiando verdure non lavate bene o mangiando carne cruda.
Ma oltre l’uomo anche altri animali possono infettarsi, per esempio gli erbivori possono prendere la toxoplasmosi mangiando erba e fieno contaminato.
Sia nell’uomo che negli animali una volta ingerito il toxoplasma attraversa l’intestino si diffonde nei vari tessuti dell’organismo.
La toxoplasmosi è molto diffusa nel mondo. È possibile vedere se una persona è stata contaminata cercando nel sangue gli anticorpi contro il toxoplasma.
Un pericolo esiste per la donna in stato di gravidanza se non è già immune, cioè se non ha degli anticorpi in quantità sufficiente, perché il toxoplasma ha un tropismo per i feti sui quali può creare gravi danni. Allora cosa bisogna consigliare alla donna gravida che non ha anticorpi contro il toxoplasma?

Si consiglia quanto segue :

1) Se ha un gatto in casa non è necessario allontanarlo.

2) Se il gatto vive in casa lasciare che la cassetta sia pulita giornalmente da qualcun altro. Ricordarsi almeno ogni 14 giorni di fare lavare la cassetta con acqua bollente e varechina nella proporzione 30:1.

3) Non praticare giardinaggio durante la gravidanza o almeno usare i guanti e dopo lavare bene le mani.

4) Lavare sempre molto bene le verdure.

5) Lavare bene le mani dopo aver toccato la carne cruda.

6) Lavare bene la superficie sulla quale si è manipolata la carne.

7) Se il vostro gatto è a pelo lungo o troppo obeso fare in modo che qualcuno in casa provveda a mantenere il gatto pulito.

In conclusione, non tutti i gatti eliminano il toxoplasma e solo alcuni lo eliminano per brevi periodi durante la loro vita.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com