Non si è mai preparati alla morte, tantomeno quando questa colpisce una creatura giovane, forte e serena come eri tu nostro caro dolce Aramis.
Ancora a venti giorni di distanza da quella tragica notte non riusciamo a credere a quanto accaduto: abbiamo ancora negli occhi e soprattutto nel cuore quelle ore di agonia in cui ci aggrappavamo ad una speranza quanto mai vana. Abbiamo ancora nelle orecchie le nostre urla disperate quando ci hai abbandonato defintivamente in una straziante agonia consumata tra le nostre braccia. Ma soprattutto abbiamo un profondo, immenso senso di vuoto che forse non sarà mai colmato.
In tre giorni, tre maledetti giorni, ci hai lasciato senza neanche avere il tempo di capire se abbiamo fatto veramente tutto il possibile per salvarti da un morbo maledetto ed ingiusto.
La nostra sola consolazione è quella che un giorno potremo ritrovarci assieme sul ponte dell’arcobaleno e lì allora ci stringeremo in un abbraccio consapevoli che finalmente non ci separeremo mai più.
Saluta tutti i nostri amici che ti hanno preceduto, che la loro compagnia ti sia di conforto. Siamo sicuri, conoscendo la tua natura pregna di bontà, che ti farà felice sapere che abbiamo deciso di adottare a distanza due amici del gattile, Pippaldo e Vincent. Che il tuo spirito possa trasmettere ad entrambi la tua grande serenità per superare le loro difficoltà.
Massimo e Angela

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com