Ad un gattino:

piccolo e minuscolo hai vissuto neppure un mese
Non avevi la mamma terrena ma io ti dono, ora, la Mamma Celeste,
che sei andato a trovare.
Ci sono creature che sono troppo fragili per vivere in questa vita.
Tu sei stato una di queste.
Gli umani spesso, quando questa vita è dura, se la tolgono
Per troppa sensibilità, per troppa paura o perché non vedono via d’uscita.
Tu avresti amato questa vita. Ma Dio ti ha voluto dare un’altra opportunità:
conoscere la Sua Mamma che col Suo Mantello avvolge il mondo.
Adesso sei anche tu tra quelle creature che vivono della stessa vita
del loro Creatore, la vita che Gesù nostro Signore è venuto a darci
Sé stesso. Adesso piccolo gattino troppo fragile per vivere,
Lo conosci anche tu.
Ci tenevamo tanto a te, piccolino, avevamo investito delle speranze.
Ma in attesa di noi, se ne saremmo degni, ci attendi dove tutto è soffice
come lo è stata la tua ultima cuccia., fatta di amore, solo amore terreno,
il povero nostro piccolo amore

Ciao dolcissimo (…)

Patrizia Buracchi

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com